top of page

 

Trattativa riservata: se interessati all'acquisto potete mandare un'offerta via mail

Artista: Mariarosaria Stigliano

Tecnica: olio, pigmenti smalti su tela

Misure: 70x40cm

Anno: 2019
Serie: Favole
 

Opera in gara al concorso 'Dov'è l'Amore'

 

Significato: il cervo fa da ponte tra il mondo terreno e quello spirituale, incarna il regno simbolico dell’anima, vi ci conduce.” Daniele Ribola, Il cervo e suoi simboli, Edizioni Magi.

Il cervo è un’animale dai molteplici significati simbolici: i popoli celti lo consideravano un essere sovrannaturale; per gli indiani d’America era il messaggero dell’invisibile mentre in numerose tradizioni religiose diventa il simbolo del rinnovo continuo della vita, dei ritmi di crescita, morte e rinascita (1) .
Nell’immagine “Il sogno del cervo” quest’animale guarda diritto all’osservatore, lo invita a un dialogo silenzioso, a uno scambio emotivo.
Le sue corna, che si rinnovano annualmente, sono simbolo di rinascita, di rinnovamento e dello scorrere del tempo ma qui diventano anche custodi di un’ulteriore simbolo: l’albero
della vita.
Cos’è l’amore e perché questo cervo lo rappresenta?
L’amore è la capacità di rinnovarsi e di ritrovarsi, è il coraggio di aprire le emozioni alla possibilità di sentire e di coinvolgersi, in altre parole è il viaggio più importante che possiamo fare con noi stessi per sentirci veramente vivi.
Il cervo qui si fa messaggero di un mondo superiore, “ è l’animale delle origini, dell’inizio, del limite tra essere e non essere e nel contempo simboleggia una delle funzioni superiori della psiche: quella della trascendenza, dell’unione tra conscio e inconscio, requisito imprescindibile per ogni trasformazione della personalità e per ogni progressione della coscienza.(2).

 

(1) Nel cristianesimo il cervo è il Cristo che vince il serpente, nell’Induismo è la conoscenza, nello scintoismo è il
messaggero degli Dei.
(2) Daniele Ribola, Il cervo e suoi simboli, Edizioni Magi.

Il sogno del cervo

€0.00Preço
bottom of page